Indietro

ⓘ Disegno architettonico




Disegno architettonico
                                     

ⓘ Disegno architettonico

Il disegno architettonico è un tipo di disegno tecnico utilizzato nella progettazione e nella rappresentazione di opere architettoniche. Figura esperta nel disegno architettonico è larchitetto.

I corsi di scienza della rappresentazione nelle Facoltà di Architettura sono un insegnamento integrato in cui si studia il disegno, la geometria descrittiva e il rilievo architettonico.

                                     

1. Progetto

Il progetto è un processo teorico messo per iscritto nel quale si prefigurano metologicamente tutti quei processi che porteranno allesecuzione di unopera di architettura.

Di solito si avvale in larga misura di disegni e altre rappresentazioni architettoniche, inoltre incorpora valutazioni sui tempi, sui costi, su aspetti tecnici.

                                     

2. Geometria descrittiva

La geometria descrittiva è la scienza che permette, attraverso determinate costruzioni geometriche, di rappresentare in modo inequivocabile su uno o più piani, oggetti bidimensionali e tridimensionali. La rappresentazione può essere finalizzata a visualizzare oggetti già esistenti, come nel rilievo per lo più architettonico, e/o di oggetti mentalmente concepiti, come nella progettazione di manufatti tridimensionali.

I metodi di rappresentazione di prospettiva, di assonometria e di Monge della geometria descrittiva si basano principalmente su due operazioni fondamentali, dette operazioni di proiezione e sezione. Gli assiomi della geometria descrittiva elementare sono sostanzialmente i postulati di Euclide, ma modificati dallaggiunta della nozione di ente improprio direzione, giacitura, secondo una costruzione analoga a quella della geometria proiettiva.

                                     

3. Rilievo

Il rilievo è linsieme delle operazioni destinate a determinare la forma le dimensioni di un edificio.

Il fine è realizzare una serie di elaborati grafici che indichino più caratteristiche di un edificio possibili, premettendone una conoscenza il più ampia possibile.

Strumenti propri del rilievo diretto sono:

  • Squadro agrimensorio
  • Triplometro
  • Bussola
  • Stazione totale
  • Longimetro
  • Strumenti allineatori
  • Filo a piombo
  • Rotella metrica
  • Livella
  • Distanziometro
                                     

4. Strumenti

  • Matita

Normalmente si usano matite di gradazione medio-dura 2H per le linee fini e medie HB per le linee più spesse. Si possono utilizzare sia le tradizionali matite in legno, sia le matite formate da mina e portamina in metallo o plastica. Per il disegno si utilizzano speciali matite dotate di mine calibrate per le diverse dimensioni delle linee da tracciare. Le matite per la finitura dei disegni o per il trasporto su carta da lucidi lucidatura possono essere sia ricaricabili sia di tipo "usa e getta". Per la cancellazione degli errori e delle linee di costruzioni si usano gomme da matita, o eventualmente lamette o graffietti per i tratti di mina più resistenti.

  • Riga

Le righe per il disegno tecnico sono in genere di misura compresa tra i 50 e i 100 cm, hanno un lato millimetrato e sullaltro lato portano scanalature o scalini per facilitare la scrittura con le penne a china. Il materiale costruttivo delle righe è normalmente sintetico, ma si possono trovare anche in lega leggera o ancora in legno.

  • Squadre

Le squadre per il disegno tecnico sono in genere due, una con gli angoli uguali a 45° e una con gli angoli di 30° e 60°; hanno un lato millimetrato e su un lato portano scanalature o scalini per facilitare la scrittura. Le misure del lato millimetrato sono molteplici da 10 cm a oltre 1m. Il materiale costruttivo delle squadre è normalmente sintetico, ma si possono trovare anche squadre in lega leggera o ancora in legno.

  • Normografo

Per la quotatura le scritte del disegno eseguito a mano viene solitamente utilizzato un normografo, utilizzando caratteri la cui dimensione non sia eccessiva rispetto al resto del progetto. Resta comunque possibile, se il disegnatore è abile, effettuare tutte le scritture a mano libera o con laiuto di una riga guida. Esistono anche normografi adatti alla riproduzione di simboli ricorrenti quali valvole idrauliche e pneumatiche, componenti di impianti ecc.

  • Tecnigrafo

Il tecnigrafo è uno strumento di assistenza al disegno tecnico composto da una squadra o coppia di righelli vincolati in maniera ortogonale montata su di un goniometro che ne consente la rotazione angolare. Si veda la voce "tecnigrafo" nellindice generale

  • Tavolo da disegno

È un tavolo regolabile che consente la corretta posizione operativa al disegnatore.

  • Squadre

Ha forma di triangolo rettangolo ed esiste in due varianti:

  • squadra scalena, nella quale lipotenusa forma con i cateti un angolo di 30° e uno di 60°;
  • squadra isoscele, nella quale lipotenusa forma con i cateti due angoli di 45°.

È spesso utilizzata assieme alla riga per tracciare segmenti perpendicolari o incidenti secondo gli angoli di uso corrente, rette parallele, verifiche di ortogonalità, ecc.

  • Compasso

Adoperato, assieme al righello e alle squadre, sia nella costruzione di figure geometriche complesse sia nel disegno di circonferenze e archi. Per gli altri generi di curve del secondo ordine si adoperano speciali compassi, detti perfetti. formato da due aste, lignee o metalliche, solitamente di uguale lunghezza, articolate nella parte alta tramite un semplice sistema a due ruote dentate. Alla base delle due aste, qualche volta allungabili, si possono trovare strumenti diversi, in dipendenza della funzione riservata al compasso: essi sono comunque costantemente costituiti da un sistema fissante ago o ventosa e da uno scrivente.