Indietro

ⓘ CCleaner




CCleaner
                                     

ⓘ CCleaner

CCleaner è un freeware che permette lottimizzazione delle prestazioni, la protezione della privacy e la pulizia dei registri di sistema e altre tracce duso per il sistema Windows sia a 32 sia a 64 bit a partire dalla versione XP. È sviluppato da Piriform, ed è un software molto noto e diffuso, che ha ottenuto anche vari riconoscimenti. Il programma è distribuito con uninterfaccia in moltissime lingue, mentre continua a essere tradotto in molte altre.

                                     

1. Caratteristiche

Il programma combina uno strumento di pulizia del sistema per eliminare i file temporanei e quelli inutilizzati a uno strumento di pulizia e riordino del registro di sistema.

Dispone inoltre di diverse utility tra cui:

  • un potente strumento per risolvere problemi riscontrati con estensioni, riferimenti e collegamenti mancanti;
  • una sezione chiamata Registro dove possono essere trovati e riparati problemi che vengono rilevati nellintegrità registro del sistema.
  • la gestione dei programmi che vengono eseguiti allavvio;
  • la possibilità di disinstallare e rinominare i programmi installati nel sistema;
  • la gestione dei i punti di ripristino del sistema e la distruzione sicura di contenuti sui drive;

Il programma consente di creare un backup del registro di sistema prima di procedere alleliminazione.

Le versioni distribuite sono compatibili con tutte le versioni di Windows, da Windows 2000 a Windows 10. Ne è disponibile anche una compilazione funzionante su Android, dalla 4.0 Ice Cream Sandwich in poi, e una versione per MacOS, compatibile con la versione da X 10.5 Leopard in poi.

                                     

2. Manomissioni del software

Nel 2017, il software ha subito una manomissione da parte di cyber-criminali che hanno inserito nella versione ufficiale 5.33 nella distribuzione per utenti Windows a 32 bit del codice malware, un problema che ha afflitto 2.72 milioni di copie distribuite tra il 15 agosto e il 12 settembre 2017: il codice si installava insieme con lapplicativo ufficiale, inserendo nel software del computer destinatario una backdoor che permetteva laccesso remoto ai computer infettati.