Indietro

ⓘ Categoria:Filosofia della mente




                                               

Filosofia della mente

La filosofia della mente è lo studio filosofico della mente, degli atti, della coscienza e delle funzioni mentali e delle loro relazioni con il cervello, il corpo e il mondo esterno. La filosofia della mente si addentra nelle questioni di fondo e nei problemi metodologici che stanno dietro la ricerca scientifica sulla mente, usando sia il metodo speculativo, sia tenendo conto dei risultati ottenuti nella ricerca empirica e strumentale, che oggi può avvalersi della PET, la tomografia ad emissione di positroni, e della fMRI, la risonanza magnetica funzionale per immagini.

                                               

Autoconsapevolezza

L autoconsapevolezza è lesplicito riconoscimento della propria esistenza. La definizione include quindi il concetto della propria esistenza in quanto individuo, in modo separato dalle altre persone, con un proprio pensiero individuale. Può anche includere la comprensione che altre persone siano allo stesso modo autoconsapevoli. A differenza dellautoconsapevolezza, lautocoscienza implica lo sviluppo dellidentità. In un senso epistemologico, essa è la comprensione personale del nucleo della propria identità. Lautocoscienza gioca un ruolo importante nel comportamento.

                                               

Cognizione

La parola cognizione deriva dal verbo latino cognosco con + gnōscō sapere, il quale a sua volta è affine al verbo greco antico gignόsko, "γιγνώσκω", che significa io so sostantivo: gnόsis, "γνώσις" = conoscenza.

                                               

Colpa (filosofia)

Il concetto di colpa nella filosofia parte dal mettere sotto osservazione ladeguatezza delluomo con il suo essere e nei confronti del dovere e del ricordo. Heidegger affronta il concetto in Essere e tempo, definendo la colpa "esser fondamento di una nullità". Nellopera Genealogia della morale, Nietzsche lega il senso di colpa alloblio. Nella seconda dissertazione Nietzsche sottolinea il ruolo delloblio nel dare nuovo spazio cancellando i ricordi della "cattiva coscienza". Nei filosofi cristiani la colpa è legata indissolubilmente a un messaggio religioso di peccato, con conseguente redenzione.

                                               

Comprensione

La comprensione è latto e la capacità di capire, cioè di "afferrare" con la ragione un contenuto conoscitivo.

                                               

Connessionismo

Il connessionismo è un approccio delle scienze cognitive che spera di spiegare il funzionamento della mente usando reti neurali artificiali. La diffusione del connessionismo si deve soprattutto al lavoro degli psicologi americani David Rumelhart e James McClelland. Il connessionismo nellintelligenza artificiale propone un nuovo modello per la costruzione e programmazione di hardware e software ispirati ad ipersemplificazioni del cervello umano, evitando il cosiddetto Von Neumann bottleneck dei modelli contemporanei, dove tutte le informazioni devono passare per la CPU serialmente. Oltre a ...